Paradontologia

  • parodontite-addio1

Parodontologia: Branca dell’odontoiatria che cura la malattia delle gengive

Malattia parodonatale

Si sente parlare di “malattia paradontale” da sempre, un tempo era conosciuta come “piorrea” dai non addetti ai lavori. E’ una malattia molto diffusa, che colpendo i tessuti di sostegno del dente, fra i quali l’osso, porta alla perdita dei denti. L’ inizio della malattia avviene a livello della gengiva per poi progredire fino ad interessare il “paradonto”, cioè l’apparato di sostegno del dente.

La malattia parodontale si manifesta generalmente in età matura e ha un decorso lento nel tempo, ma può anche colpire il giovane adulto (forma aggressiva o rapidamente progressiva) e in tal caso il decorso è rapido e ingravescente. L’osso non sopporta le aggressioni batteriche e si ritrae con conseguente formazione di tasche paradontali. La placca batterica è la responsabile numero uno dell’ insorgenza della malattia parodontale ed è soltanto imparando a rimuoverla completamente che si può controllare l’evoluzione della malattia.

Soltanto se placca e tartaro vengono eliminati in tempo con una buona igiene orale domiciliare, e con periodiche levigature radicolari, da parte dell’Igienista Dentale, ci sarà un ritorno ad una condizione accettabile di salute gengivale. L’osso ridotto oggi in alcuni casi e possibile recuperarlo con gli interventi di Rigenerativa.